Su questo sito utilizziamo cookie, nostri e di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questo elemento o interagendo con il sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies del sito web www.aarontechnology.it ed i suoi sottodomini.

Blog

Tecnologia - Persone - Relazioni - Segreti

Mercoledì, 09 Settembre 2015 11:45

Ma siamo matti - Un paese sospeso fra normalità e follia

Scritto da 
Ma siamo matti - Un paese sospeso fra normalità e follia L'entrata di Cristo a Bruxelles nel 1889 - James Ensor

E' il titolo dell'ultimo libro di un grande psichiatra, Vittorino Andreoli. Aggiungo anche un grande uomo, perchè solo un grande uomo può scrivere libri così pieni di umanità.

In questo libro il paziente è l'Italia, anzi gli Italiani. Un'Italia malata di mente: la diagnosi è: "amenza". Ma una cura esiste.

"Si chiama amenza una psicosi acuta di varia origine, caratterizzata da una specie di atarassia mentale che sconvolge i processi della percezione e dell'ideazione e che può sospenderli fino all'incoscienza." - "L'amenza può terminare il decorso con la perfetta guarigione, ma anche non di rado con la morte." (Eugenio Tanzi)

La diagnosi di Andreoli esprime "il non uso" più che "un uso sbagliato" della mente. Quindi non si tratta di demenza (degenerazione irreparabile) ma di amenza appunto e cioè temporanea mancanza di azione e funzionalità della mente. Rimane la speranza che prima o poi possa ripartire.

Questi i sintomi negli Italiani:

  1. un masochismo che ci ha indotti ad essere soggetti a tutti i popoli egemoni della storia ma mascherato da un grande esibizionismo che l'italiano mostra proprio mentre tutto va in rovina;
  2. un falso benessere esibito da chi, non potendo permettersi la ricchezza, inganna se stesso e gli altri;
  3. una fede incrollabile nei miracoli che ci rende tutti un pò creduloni;
  4. un individualismo spietato aggravato da grandi capacità creative di recita;
  5. un agitarsi che sembra finalizzato a risolvere un problema ma in relatà è solo confusione;

Andreoli indica la cura con  un Meraviglioso Decalogo Terapeutico che tutti dovremmo leggere per risvegliarci.

I punti da lui indicati sono tutti fonte e spunto di riflessione, ne indico alcuni, quelli per me più interessanti: 

  1. L'Europa è un'illusione e ha ingessato l'Italia, un popolo che ha bisogno di libertà perchè è creativo, imprevedibile nel male ma anche e soprattutto nel bene. E' eretico, perchè sceglie sempre sentieri differenti e difficili, mentre l'unità europea vuole ridurci a immagine della Germania, con cui non abbiamo nulla da spartire e, certamente, non abbiamo nessuna voglia di diventare una sua colonia economica. Desideriamo essere parte del mondo, ma come popolo "armato" soltanto della nostra antica civiltà e di un futuro che vogliamo disegnare con saggezza e con una mente ancora capace di meravigliarsi e di servire il pianeta. Non siamo disposti a entrare in scena intruppati e in riga con i moschetti in spalla.
  2. La povertà dei singoli non è una colpa, ma quella di un popolo dotato di una storia straordinaria, di una natura generosa e di una mente bloccata ma capace, lo è, ed è grave.
  3. Lo straniero in Italia è una conquista se ci rispetta e ci ama.
  4. Vogliamo essere pieni di futuro. Solo così daremo un senso ai nostri figli e alle generazioni che verranno. Poichè l'Italia vuole rimanere nella Storia e costruirne una ancora più grande.

Psicologi e psichiatri stanno scrivendo molti libri in questi anni che aiutano a capire meglio il momento storico che stiamo vivendo. Le loro visioni del mondo sono realistiche, oggettive, spesso dolorose, ma anche piene di amore per una umanità che non deve perdere la speranza, come purtroppo accade a molti giovani e non solo. Suggeriscono ed indicano sempre una strada da percorrere fatta di consapevolezza e di attenzione. Il problema è che in Italia si legge poco, spesso solo romanzi, e tutta questa meravigliosa conoscenza è spesso ignorata.

Gli idoli di questa società sono i divi del cinema. Tutte persone che saranno sicuramente capaci di recitare, ma in quanto a "modelli" di vita lasciano molto a desiderare. Spesso sono drogati, alcolizzati e diciamolo pure "ignoranti". Basta andare su Sky a vedere le loro biografie per conoscere la loro vita accidentata. Per carità, si possono umanamente comprendere, ma farli diventare dei "divi" e dei modelli per la società e per i nostri giovani è veramente paradossale. 

E' vitale tornare ad avere modelli "sani". E' vitale avere la giusta conoscenza per comprendere noi stessi e gli altri. La psicologia è illuminante e può aiutare molto ad affrontare e migliorare la realtà. 

Potreste cominciare con questo libro:

Ma siamo matti - di Vittorino Andreoli - Editore RCS Libri S.p.A.

 

 

Letto 589 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Giugno 2016 10:54
Maria Teresa

Lavoro nel settore office da molti anni. Conosco tutto e quasi tutti. Mi occupo della parte commerciale e relazionale.

Le mie più grandi passioni sono il mio lavoro, la psicologia e la letteratura. Potrebbero sembrare argomenti distanti, invece si integrano perfettamente. Ogni cliente, fornitore o collega, prima di essere un ruolo, è una persona ed ogni persona nasconde interi mondi da scoprire. La persona è per me centrale in ogni tipo di relazione e nel mio lavoro.

Scriverò su questo blog articoli per spiegare con la massima semplicità argomenti tecnici del settore, spesso ignoti ai più. Affronterò tematiche riguardanti le relazioni umane in ambito lavorativo e talvolta analizzerò la società in generale, ma solo qualora le mie evidenze possano rappresentare uno spunto di riflessione per chi legge.

Commenti   

0 # Simone Pase - Vittorio Mancini & Associati 2015-10-07 09:51
L'idea di raccontare la realtà che riguarda tutti attraverso e anche grazie il proprio mondo professionale è un espediente narrativo interessantissimo, oltretutto all'interno di un settore che necessità di estendere i propri orizzonti e, al contempo, di umanizzare le proprie dinamiche. Dal particolare al generale, come diceva qualcuno che non lavorava certo nel mondo delle multifunzione.

Le persone, la vita vera: noi, prima di tutto.

Bravi, qualità nei prodotti che commercializzate, qualità nell'approccio professionale delle persone che lavorano in AARON.

Simone Pase,
Vittorio Mancini & Associati
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Presentazione

Aaron si occupa di tecnologia, servizi e soluzioni printing. L'interfaccia con il cliente è quasi sempre il venditore e la conoscenza, tra cliente e fornitore, si limita spesso a questa relazione. Il mondo Aaron, i suoi valori, le sue abilità, le sue competenze rimangono pressoché sconosciuti.

Leggi tutto

Il sito è sicuramente una vetrina che favorisce questa conoscenza, tuttavia è parziale perché spesso impersonale e incentrato sui prodotti. Abbiamo scelto di creare questo blog per presentare la nostra realtà dando voce alle persone.

L'esperienza delle persone ha un grande valore e contiene conoscenza. Poterla esprimere e condividere è la giusta via per non sprecarla.

Abbiamo pensato, anzi, di coinvolgere in questo processo anche i nostri colleghi dealer, eliminando divisioni e diffidenze (un altro dealer è sempre un tuo potenziale concorrente che in qualunque momento può attaccare il tuo ego in un suo naturale prolungamento: i tuoi clienti) ed aprendo relazioni dove il “sapere” può essere condiviso per creare nuovo valore.

Riteniamo sia importante anche dare più visibilità all'intera categoria del mondo office, per far conoscere alle aziende del mercato lo spirito che ci anima e le nostre specifiche competenze.

Siamo convinti che in questo viaggio scopriremo e vi faremo scoprire nuovi segreti fin qui rimasti sommersi.

Cerca nel blog

Ultimi post

Ultimi commenti

  • Maria Teresa 20.10.2016 15:14
    Un caro saluto anche a te. Grazie per il tuo commento.

    Leggi tutto...

     
  • Elisa Nicastri 20.10.2016 11:14
    E' proprio così: l'energia è contagiosa e l'esempio trascina! Una sintesi perfetta di ciò che a me ...

    Leggi tutto...

     
  • Maria Teresa 18.10.2016 11:48
    Grazie Marco, “Il cambiamento è una legge della vita e coloro che si ostinano a guardare sempre solo ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco Doniselli 17.10.2016 20:54
    La soddisfazione più grande è leggere le riflessioni di un cliente che ha colto in pieno gli spunti e ...

    Leggi tutto...

     
  • Marco Doniselli 19.07.2016 18:29
    Sei davvero un grande professionista!! Meticoloso, competente e creativo.!!!!

    Leggi tutto...

Iscriviti alla Newsletter mensile